We use cookies in this website. Read about them in our privacy policy. To disable them, configure your browser properly. If you keep using this website, you are accepting those.
Usiamo i cookie su questo sito. Leggi le nostre Politiche sulla Privacy. Per disattivarli, imposta correttamente il browser. Se si utilizza il sito si accetta il posizionamento dei cookies.
OK



L'Industria Italiana del Software Libero

di Marco Lombardo, CEO & Founder IISL

Administrator

L'Industria Italiana del Software Libero è una associazione no profit che connette aziende e professionisti la cui attività lavorativa prevalente ricade nella consulenza, formazione, assistenza e sviluppo di Software Libero.

L’Industria nasce inizialmente come spontanea aggregazione sui social network di professionisti e aziende che si riconoscono nella visione di “Business aperto per mercati aperti” espressa dall'allora CEO di Sun Microsystems Jonathan Schwartz.

L’08 Maggio 2015 grazie all’ospitalità della LUISS di Roma ed al lavoro dei volontari, viene organizzato il Primo Forum dell’Industria Italiana del Software Libero.

Poco meno di un anno dopo, il 09 Marzo 2016, presso il prestigioso acceleratore di imprese LUISS ENLABS di Roma, durante il Secondo Forum, sono stati firmati l’atto costitutivo e lo statuto che hanno dato vita ufficialmente all’associazione.

Oggi Industria Italiana del Software Libero in qualità di associazione no profit al servizio della comunità professionale e aziendale del Software Libero in Italia gestisce i seguenti servizi:

  • #forumiisl: Il Forum dell’Industria Italiana del Software Libero è un evento di networking per fare incontrare dal vivo aziende, professionisti e comunità del Software Libero in Italia.

  • Lista delle certificazioni sul Software Libero: l’associazione mantiene una lista delle certificazioni professionali sul Software Libero, al fine di aumentare la qualità dei servizi offerti dalle aziende del Software Libero.

  • Presidio dei social networks: l’associazione promuove il Software Libero e lo sviluppo della comunità professionale attraverso il presidio dei principali social networks.

  • Calendario eventi: l’associazione promuove gli eventi professionali sul Software Libero in Italia attraverso il mantenimento di un calendario.

  • Mappa soci: l’associazione promuove il networking tra i soci e la comunità professionale del Software Libero attraverso una mappa nella home page del proprio sito, che mostra la distribuzione delle aziende socie sul territorio nazionale.

  • Gruppi di lavoro: l’associazione promuove la formazione di gruppi di lavoro tra i soci per la condivisione delle informazioni e lo sviluppo di Software Libero.

  • Organizzazione: l’associazione mantiene un’organizzazione formale in grado di offrire dei servizi alla comunità professionale del Software Libero tutte le volte che questa abbia la necessità di affrontare i piccoli problemi della vita reale (affittare un’aula, parlare con una pubblica amministrazione, raccogliere dei fondi per un progetto, etc).

Un capitolo particolare va dedicato alle Piattaforme cloud: grazie alle generose donazioni di risorse in Cloud e di competenze professionali messe a disposizione dalle aziende socie, l’associazione mantiene dei software liberi in cloud computing al fine di permettere lo sviluppo della comunità professionale del Software Libero in Italia, garantendo un facile accesso via web anche alle persone con poche competenze tecnico – informatiche.

Tra i software in Cloud che l'associazione utilizza c'è Logical Doc, un software per la gestione documentale scritto in Java e rilasciato con licenza LGPL, messo a disposizione da Flowork in modo da permettere ad Industria di tenere in ordine la documentazione amministrativa dell'associazione.

Nel pieno spirito “Free and Open”, i progetti dell'Industria sono sempre in evoluzione, non vi resta che visitare www.industriasoftwarelibero.it per raccogliere l'invito di Jonathan Schwartz:

Sia che siate manager, sviluppatori, professori, studenti, consumatori o leader politici, internet vi permette di partecipare direttamente alle crescenti opportunità economiche, rendendo più veloce il progresso sociale e migliorando l'efficienza del mercato. Le opportunità sono ovunque. Basta unirsi!”